Per una ballerina speciale

Tingere la lana è bello e dà grandi soddisfazioni; molte di più se con la stessa lana si riesce a creare qualocsa di utile per le persone a cui si vuole bene.

La piccola ballerina di casa necessitava di un coprispalle, da indossare prima e dopo le lezioni….però in tinta con la divisa ufficiale! E allora, ecco cosa è riuscito con la lana tinta con karkadè e con fragola e ciliegia:

coprispalle_1

coprispalle_2Ballerina in erba felice, mamma soddisfatta 😉

Annunci

Mi aspettavo un disastro….

“Oh no!!!!”.

Non so come ho fatto. In cucina giaceva l’infuso di karkadè con una piccola matassina di prova per la tintura.

Già. Giaceva. Non ricordo però da quanti giorni! Mi aspettavo un disastro…e invece…..alla fine….

Lana tinta con karkadèè uscita una matassina morbida, luminosissima (all’inizio era lana naturale bianco latte) e di un color marrone davvero delizioso……Insomma: una delle rare volte che conviene perseverare nell’errore!!! 😉

Cenere di rosa

O chiamato anche “rosa antico”. E’ questo il colore che mi è risultato tingendo la lana naturale con l‘infuso di karkadè:

tintura lana, laquilana, barbara fiorentini

Il risultato non mi dispiace: è un colore molto delicato e raffinato. Questa era solo una prova ma credo che tingerò così una o più matasse 😉