Totally handmade

Quanto mi piace! ❤

Però lo giuro, non l’ho fatto apposta: ieri sera ho dimenticato il giubbotto al lavoro e stamattina non sapevo come fare per proteggermi dall’umidiccio e dal freschino. Soluzioni ne abbiamo?? Certo, sempre! Soprattutto se si lavora a uncinetto dell’ottima lana naturale abruzzese. Il suo tepore e la sua morbidezza ti riconciliano con il mondo. Non solo in inverno. Anche quando la primavera fa le bizze e non ne vuole sapere di arrivare 😦

lanabianca.jpg

La mia stola lavorata a uncinetto è stata davvero provvidenziale ❤

E per assicurarmi che rimanesse ben chiusa, ho fatto ricorso ad una spilla che avevo fatto in alluminio (di diversi tipi e spessori), tutta realizzata a mano 🙂

W l’handmade!! Sempre.

 

Annunci

Non semplicemente carta….

E’ passato tanto tempo dall’ultimo post sul blog. Mi perdonate? Mi sono dedicata soprattutto a Instagram…. se mi seguite lì, avrete scoperto che non sono mai stata ferma un attimo 😉 e che tante idee hanno preso forma!

Non siete ancora miei follower su Instagram???? Malissimo! 😀 Cliccate su Segui e sarete sempre aggiornati su tutto, ma proprio tutto!!! ❤

filaturaOggi vorrei scrivere qualcosa sulla mia passione per la carta, in particolare sulle possibilità innumerevoli che la carta (soprattutto riciclata) offre per creare oggetti assolutamente nuovi, come ad esempio bijoux. Non è cosa facile, soprattutto arrivare a realizzare qualcosa di originale e di gradevole da vedere, da indossare e – per chi lo desidera – anche da vendere.

cartacartaCredo che sia molto importante partire dal concetto di carta filata, come ottenerla e come utilizzarla. Sembra facile. Non è difficile. Ma ci vuole studio, impegno. Non improvvisazione. Come purtroppo osservo in giro per il web. E i risultati (belli e/o brutti) si vedono tutti!!!

La mia maestra ispiratrice è stata Marcella Stilo, che ho scoperto per caso con la sua Cartalana. Ho acquistato il primo fuso……e via!!!!

Ho studiato bene, documentandomi più che potevo su come fosse la tecnica della filatura della carta. Ho fatto prove su prove. Ho sbagliato tanto. Ma ho anche ottenuto poi ottimi risultati.

mareDai risultati ottenuti, ho deciso di provare a fare qualcosa di diverso, cioè lavorare a uncinetto la carta filata a mano con il fuso (anzi, dovrei dire fusi, perchè poi ne ho acquistato un secondo 😉 ). Ma non solo. Ho anche provato a filare insieme carta e cotone….una meraviglia e una grande sorpresa per i risultati ottenuti!

E gli esperimenti non sono ancora finiti! La carta offre tanti spunti, tante idee….e nella mia testa e nel mio piccolo laboratorio ci sono tanti work in progress 🙂

collana carta bianca_2Insomma, nulla si improvvisa. Anche la cosa che può sembrare più banale e scontata, ha bisogno di studio, pratica, passione e anche coraggio. Ad esempio il coraggio di buttare qualcosa che non è riuscito bene (quante volte mi capita!!!!) e il coraggio di sperimentare, sperimentare, sperimentare! Perchè la tentazione di copiare gli altri è forte. Ma i rischi sono tantissimi. Copiare non ripaga mai. La differenza si vede. Prendere ispirazione per partire con nuove idee e nuovi progetti invece è invece stimolante e divertente. E le soddisfazioni non mancano. Ve lo garantisco!!

Questo vale anche quando si ha poco tempo a disposizione. Volere è potere!

Stay tuned!! ❤

Bijoux

Con l’arrivo della bella stagione torna anche l’ispirazione per creare nuovi bijoux, tutti wired.

ciondolo_1.jpg
Questo è un ciondolo, in alluminio, lavorato interamente a mano.
anello ciondolo.jpg
Questo è un anello che, all’occorrenza, può anche diventare un ciondolo particolare. Sempre in alluminio.
anello spirale.jpg
Anello.
orecchino spirale.jpg
Infine, un orecchino singolo, ‘importante’ soprattutto per le dimensioni, ma molto molto leggero.Sempre lavorato a mano in alluminio.