Voglia di morbidezza

Ma anche di candore, di naturalezza, di profumo di buono, di semplicità. Avevo in disparte una matassa di lana abruzzese naturale: cosa farne? Non volevo tingerla…..e sulle rive del mare – manco farlo apposta! – abruzzese, le mani hanno iniziato (e finito) questo scaldacollo.

pecunia1Adoro questa lana…così morbida…sull’uncinetto e tra le dita scorre meravigliosamente.

pecunia2Non ho sprecato neppure un centimetro di questo prezioso filato: per questo ho ideato un fermaglio (senza cuciture, è un pezzo unico con lo scaldacollo) che serve per fermare da un lato l’ampia “ciambella” di soffice lana.

E ora siamo pronti per un altro progetto lanoso! 🙂

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Lana & crochet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...